Reclami passeggeri

Diritto alla presentazione di reclami e modalità

Ai sensi dell’art. 27 del Regolamento (UE) n. 181/2011, in caso di violazione dei diritti sanciti dalla predetta normativa, i passeggeri – entro tre mesi dalla data in cui è stato prestato o avrebbe dovuto essere prestato il servizio regolare – possono presentare un reclamo al vettore secondo le modalità d’appresso indicate.

In prima istanza, i passeggeri dovranno sporgere reclamo alla Bus Center S.R.L. mediante invio di lettera raccomandata a “Servizi Informazioni S.R.L.”, via Libertà 171, 90143 – Palermo, ovvero compilando adeguatamente il format sotto riportato. In alternativa – ma solo fino al 30 settembre 2018 – il passeggero potrà spiegare reclamo inviando una e-mail all’indirizzo reclami@buscenter.it. Entro un mese dalla ricezione del reclamo, la Bus Center S.R.L. comunicherà al passeggero se il suddetto è stato accolto, rigettato o se la pratica è ancora in fase di elaborazione; in ogni caso, il tempo necessario per fornire una risposta definitiva non supera i tre mesi dal ricevimento del reclamo.

La Bus Center S.R.L., in conformità agli artt. 26 e 27 del Regolamento (UE) n. 181/2011, è competente a valutare ed evadere esclusivamente i reclami relativi ai propri autoservizi. Per i servizi esercitati dalla “Baltour S.R.L.” e dalla “Sais Autolinee S.P.A.” (rispetto ai quali la Bus Center S.R.L. si limita a fungere da venditore di biglietti), i reclami dovranno essere presentati ai suddetti vettori secondo le modalità da questi stabilite.

Solo in seconda istanza, e solo decorsi 90 giorni dall’invio del primo reclamo alla Bus Center S.R.L., i passeggeri potranno presentare un reclamo all’Autorità di Regolazione dei Trasporti, purché relativa alla violazione dei diritti di cui al Regolamento (UE) n. 181/2011, tramite posta raccomandata all’indirizzo di Via Nizza 230, 10126-Torino, oppure inviando una email ad uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica:

oppure utilizzando l’apposito accesso telematico (SiTe), disponibile sul sito web dell’Autorità. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.autorita-trasporti.it.

Reclami passeggeri

Diritto alla presentazione di reclami e modalità

Ai sensi dell’art. 27 del Regolamento (UE) n. 181/2011, in caso di violazione dei diritti sanciti dalla predetta normativa, i passeggeri – entro tre mesi dalla data in cui è stato prestato o avrebbe dovuto essere prestato il servizio regolare – possono presentare un reclamo al vettore secondo le modalità d’appresso indicate.

In prima istanza, i passeggeri dovranno sporgere reclamo direttamente al vettore mediante invio di lettera raccomandata a “Segesta Autolinee S.P.A.”, via Libertà 171, 90143 – Palermo, ovvero compilando adeguatamente il format sotto riportato. In alternativa – ma solo fino al 30 settembre 2018 – il passeggero potrà spiegare reclamo inviando una e-mail all’indirizzo reclami@segesta.it. Entro un mese dalla ricezione del reclamo, la Segesta Autolinee S.P.A.comunicherà al passeggero se il suddetto è stato accolto, rigettato o se la pratica è ancora in fase di elaborazione; in ogni caso, il tempo necessario per fornire una risposta definitiva non supera i tre mesi dal ricevimento del reclamo.

I suddetti termini non trovano applicazione, allorché il reclamo non riguardi violazioni dei diritti dei passeggeri, sanciti dal Regolamento (UE) n. 181/2011.

Solo in seconda istanza, e solo decorsi 90 giorni dall’invio del primo reclamo alla Segesta Autolinee S.P.A., i passeggeri potranno presentare un reclamo all’Autorità di Regolazione dei Trasporti, purché relativa alla violazione dei diritti di cui al Regolamento (UE) n. 181/2011, tramite posta raccomandata all’indirizzo di Via Nizza 230, 10126-Torino, oppure inviando una email ad uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica:

oppure utilizzando l’apposito accesso telematico (SiTe), disponibile sul sito web dell’Autorità. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.autorita-trasporti.it.

Reclami passeggeri

Diritto alla presentazione di reclami e modalità

Ai sensi dell’art. 27 del Regolamento (UE) n. 181/2011, in caso di violazione dei diritti sanciti dalla predetta normativa, i passeggeri – entro tre mesi dalla data in cui è stato prestato o avrebbe dovuto essere prestato il servizio regolare – possono presentare un reclamo al vettore secondo le modalità d’appresso indicate.

In prima istanza, i passeggeri dovranno sporgere reclamo direttamente al vettore mediante invio di lettera raccomandata a “Sicilbus S.P.A.”, via Libertà 171, 90143 – Palermo, ovvero compilando adeguatamente il format sotto riportato. In alternativa – ma solo fino al 30 settembre 2018 – il passeggero potrà spiegare reclamo inviando una e-mail all’indirizzo reclami@sicilbus.it. Entro un mese dalla ricezione del reclamo, la Sicilbus S.P.A.comunicherà al passeggero se il suddetto è stato accolto, rigettato o se la pratica è ancora in fase di elaborazione; in ogni caso, il tempo necessario per fornire una risposta definitiva non supera i tre mesi dal ricevimento del reclamo.

I suddetti termini non trovano applicazione, allorché il reclamo non riguardi violazioni dei diritti dei passeggeri, sanciti dal Regolamento (UE) n. 181/2011.

Solo in seconda istanza, e solo decorsi 90 giorni dall’invio del primo reclamo alla Sicilbus S.P.A., i passeggeri potranno presentare un reclamo all’Autorità di Regolazione dei Trasporti, purché relativa alla violazione dei diritti di cui al Regolamento (UE) n. 181/2011, tramite posta raccomandata all’indirizzo di Via Nizza 230, 10126-Torino, oppure inviando una email ad uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica:

oppure utilizzando l’apposito accesso telematico (SiTe), disponibile sul sito web dell’Autorità. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.autorita-trasporti.it.

Reclami passeggeri

Diritto alla presentazione di reclami e modalità

Ai sensi dell’art. 27 del Regolamento (UE) n. 181/2011, in caso di violazione dei diritti sanciti dalla predetta normativa, i passeggeri – entro tre mesi dalla data in cui è stato prestato o avrebbe dovuto essere prestato il servizio regolare – possono presentare un reclamo al vettore secondo le modalità d’appresso indicate.

In prima istanza, i passeggeri dovranno sporgere reclamo alla interbus In S.P.A.. mediante invio di lettera raccomandata a “Onbus S.R.L., via Libertà 171, 90143 – Palermo, ovvero compilando adeguatamente il format sotto riportato. In alternativa – ma solo fino al 30 settembre 2018 – il passeggero potrà spiegare reclamo inviando una e-mail all’indirizzo reclami@onbus.it. Entro un mese dalla ricezione del reclamo, la Interbus In S.P.A. comunicherà al passeggero se il suddetto è stato accolto, rigettato o se la pratica è ancora in fase di elaborazione; in ogni caso, il tempo necessario per fornire una risposta definitiva non supera i tre mesi dal ricevimento del reclamo.

La Interbus In S.P.A., in conformità agli artt. 26 e 27 del Regolamento (UE) n. 181/2011, è competente a valutare ed evadere esclusivamente i reclami relativi ai propri autoservizi. Per i servizi esercitati dalla “Sabato Viaggi di Sabato Michele”i reclami dovranno essere presentati ai suddetti vettori secondo le modalità da questi stabilite.

Solo in seconda istanza, e solo decorsi 90 giorni dall’invio del primo reclamo alla Interbus In S.P.A.., i passeggeri potranno presentare un reclamo all’Autorità di Regolazione dei Trasporti, purché relativa alla violazione dei diritti di cui al Regolamento (UE) n. 181/2011, tramite posta raccomandata all’indirizzo di Via Nizza 230, 10126-Torino, oppure inviando una email ad uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica:

oppure utilizzando l’apposito accesso telematico (SiTe), disponibile sul sito web dell’Autorità. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.autorita-trasporti.it.

Passengers Complaints

The rights to complain and how to do in accordance with  the Regulation (EU) 181/2011

Passengers may submit complaints within three months after the actual or planned implementation of a bus service at the carrier. The carrier shall give notice to the passenger within one month of receipt of the complaint, whether his complaint was upheld, whether it was rejected or if it is still being processed. Within three months of receipt of the complaint, he must send him a definitive answer.
These mentioned periods do not apply when it comes to issues related to compensation for death or personal injury and lost or damaged luggage due to accidents.

The complaint must be done in writing and delivered to the bus company address with raccomandata or sent by email (see addresses below)

Just in the second instance and only after 90 days from the date in which the complaint was sent if the passenger has not received any feed back he/she can ask for the intervention of the National Enforcement body for passengers rights for the violation of the passengers rights (EU) n. 181/2011 . Passenger must  fill the letter in writing and send it by special post delivery to the address  Via Nizza 230, 10126 Turin or by email to one of the following address:

You can also the telematic system (SiTe), that you can find in the web site below.

For more information look at www.autorita-trasporti.it.

Bus companies addresses:

Bus Companies addresses: Bus Center S.R.L. (at “Servizi Informazioni S.R.L.”), via Libertà n. 171, 90143 – Palermo; e-mail: reclami@buscenter.it.
Interbus In S.P.A. (at “Onbus S.R.L.”), via Libertà n. 171, 90143 – Palermo; e-mail: reclami@onbus.it

Segesta Autolinee: Via libertà 171  90143 Palermo  reclami@segesta.it

Sicilbus: Via Libertà 171  90143 Palermo  reclami@sicilbus.it.